Esistono dei rischi per la salute?

Pubblicato da Zero Line il

Durante una qualsiasi dieta, nel nostro caso la dieta zero, il nostro organismo reagisce mandandoci dei segnali.
Scopriamo assieme dei normali sintomi che potrebbero verificarsi e altre vostre domande correlate alla vostra salute e benessere

 

Mal di testa.

E’ normale. E’ a causa dei corpi chetonici che provengono dal consumo delle vostre riserve di grasso. Sono la prova che la vostra dieta funziona. Questo mal di testa può durare qualche giorno, il tempo che il vostro organismo si adatti alla loro presenza.

 

Ho paura di sentirmi stanca e di avere fame.

I preparati Zero sono elaborati con delle proteine di buona qualità, arricchiti di vitamine. Essi coprono i vostri bisogni quotidiani senza che il vostro corpo debba attingere alle sue riserve.
Peraltro, il protocollo della dieta proteica, se ben seguito, trasforma, a partire dal 3° giorno di cura, i vostri grassi di riserva in composti chiamati corpi chetonici. Questi ultimi servono come fonte di energia alle vostre cellule. Essi procurano una sensazione di ben essere e hanno un effetto taglia-fame che si aggiunge a quello delle proteine. Non risentirete né di fatica, né di fame da lupo.

 

Può provocare irregolarità al mio ciclo mestruale?

Assolutamente no, non ha alcuna incidenza sul ciclo mestruale.

 

Può diminuire il mio tasso di fertilità?

No, non ha alcun effetto sul tasso di fertilità.

 

E’ pericoloso per il mio organismo? 

No, affatto. I preparati iperproteici non sono né delle medicine, né degli anoressantii.

Questa dieta si basa su dei meccanismi fisiologici e sul principio dell’ipocaloria, non viene aggiunto nulla, né si tratta di una sostanza che farà dimagrire.

Tuttavia, come per tutte le diete, è consigliato di seguire i consigli di un dietologo per gli obiettivi di perdita superiori ai 4 kg e di consultare un medico per tutte le cure che prevedono la perdita di più di 10 kg. Inoltre, non è consigliabile proseguire la fase di dimagrimento per più di 6 settimane senza consiglio medico.

 

Soffro di colesterolo e di diabete di tipo II (non insulinodipendente).

La dieta proteinica è, anche in questo caso, molto adatta. La perdita di peso rapida vi aiuta a normalizzare i vostri valori del colesterolo e di trigliceridi o la vostra glicemia.

 

Sono in menopausa.

La menopausa modifica il corpo: aumento di peso, scioglimento dei muscoli, perdita di tonicità, attacchi di fame o un appetito più forte.

La dieta proteinica Zero, in particolare la sua gamma vegetale, risponde alla vostra preoccupazione.

Essa vi aiuterà a perdere i vostri kili superflui, renderà più tonici i vostri tessuti e ridurrà le vampate di calore, migliorando la circolazione sanguigna e riducendo l’irritabilità.

Grazie alle proteine, avrete meno attacchi di fame.

Dopo che avrete finito la vostra dieta, tenete sempre qualche busta sotto mano, per soddisfare una vostra voglia improvvisa.

 

La Dieta Zero si può fare a qualsiasi età?
E’ sconsigliato fare seguire questo tipo di regime a un bambino o a un giovane adolescente, per i minori in generale, è preferibile consultare un medico o un dietologo.
Per quello che riguarda le persone anziane in buona salute, non esiste un rischio conosciuto nel seguire questa dieta, ciononostante, una volta superati i 65 anni, è preferibile chiedere consiglio a un medico.

 

Devo continuare a praticare dello sport durante la cura?

La pratica di uno sport favorisce lo scioglimento dei grassi e lo sviluppo dei muscoli. Dimagrirete più velocemente. Al contrario non fissatevi con l’ago della bilancia.

Poiché i muscoli sono più pesanti del grasso, l’ago della bilancia potrebbe flettersi poco verso sinistra. Misuratevi il giro vita, le natiche, le cosce e vedrete la differenza. Non cercate di aumentare le vostre performances sportive, ma solo di mantenere un allenamento da crociera.

Assumete una barretta o un preparato Zero un'ora prima della vostra sessione di allenamento. Se siete in fase di transizione, consumate delle tagliatelle Zero al pasto che segue.

 

Ci sono degli alimenti che non potrò più mangiare?

Durante la cura sì, ma in seguito potrete mangiare di tutto in modo moderato e rispettando le regole dell’equilibrio alimentare se desiderate non riprendere peso.

 

Dimagrirò lo stesso anche se consumo delle buste in più di quanto è precisato?

Sì! L'energia apportata dalle buste è quella delle proteine e non può essere immagazzinata (l’organismo non sa immagazzinare le proteine, da questo deriva la necessità di doverne consumare ogni giorno).

E’ anche raccomandato di assumere una busta supplementare in caso di fame o se vi viene voglia di fare degli sgarri. Attenzione a non superare la dose di 6 - 7 buste per più giorni di seguito senza consiglio medico.

 

Posso associare la dieta e lo smettere di fumare? 

Sì, questo vi permetterà di evitare di prendere del peso come generalmente capita quando si smette di fumare.

Post più vecchi Post più recenti