Il programma Dieta Zero

Pubblicato da Denpas S.r.l. P.IVA 03635220233 il

  1. Come funziona?
  2. Sono invitata a pranzo o a cena tutte le settimane, come posso fare?
  3. Come comunicare agli amici la vostra scelta di fare una dieta
  4. Ci sono dei casi in cui la dieta non funziona?

 


1. Come funziona la Dieta Zero?

Per ottenere un dimagrimento unicamente a livello di tessuto adiposo, conservando la massa muscolare, si agisce sui tre elementi nutrizionali che compongono gli alimenti vale a dire i glucidi (zuccheri), i lipidi (grassi) e le proteine.

Durante la cura, si cerca di sopprimere tutti gli zuccheri nell’alimentazione, l'organismo si trova quindi privato del suo carburante principale e privilegiato ed è, quindi, obbligato a mettere in funzione un meccanismo che serve a fabbricare la sola sostanza capace di rimpiazzare lo zucchero all’interno del metabolismo.

Questa sostanza è prodotta a partire dal tessuto adiposo, è energizzante ed euforizzante.

Inoltre, riduce l’apporto dei grassi al minimo indispensabile, poiché bisogna allo stesso tempo ridurre l’apporto energetico al fine di aumentare il consumo del grasso immagazzinato.

E’, perciò, indispensabile proteggere la massa muscolare, poiché è molto più facile attingere energia dai muscoli: è per questa ragione che si raccomanda di associare delle proteine a questa dieta al fine di mantenere la massa muscolare.

Si, certamente, ma solamente se non si seguono correttamente i consigli della dieta, cioè si commettono degli sgarri, per esempio se si consuma un succo di frutta nell’arco della giornata e due prodotti lattieri, uno o due bicchieri di vino, una fetta di pane o se si diluiscono i preparati con del latte, ecc.

Sappiate che il regime è efficace anche su persone che soffrono di ipotiroidismo, ma a condizione che sia correttamente seguito.

 


 

2. Sono invitata a pranzo o a cena tutte le settimane, come posso fare?

Bisogna assolutamente scegliere il periodo più propizio ad una dieta prima di iniziarla.

Durante la prima fase, tutti gli sgarri saranno puniti dal vostro organismo con una non perdita di peso o con una leggera ripresa di peso.

Bisogna, quindi, assolutamente stare attenti affinché gli inviti possano essere compatibili con il buon andamento della vostra dieta.

Nel caso contrario, non otterrete mai i risultati attesi così rapidamente come accadrebbe invece se faceste la dieta come vi è stato consigliato.

 


 

3. Come comunicare agli amici la vostra scelta di fare una dieta

Se è possibile, spiegate loro che vi siete messa seriamente a dieta e che non potete permettervi degli sgarri per qualche giorno.

 In questo modo non si sentiranno offesi se scarterete alcol e vino, pane e prodotti contenenti fecola, salse e formaggi e preferirete un frutto alla torta di cioccolata fatta in casa.

Per l’aperitivo, chiedete un succo di pomodoro o un bicchiere d’acqua frizzante con una fettina di limone.

Durante il pasto, optate per un antipasto a base di verdura cruda o dei crostacei (senza maionese, né burro, né pane di segale), un piatto a base di carne o pesce con il suo contorno di verdure, del formaggio bianco o una macedonia di frutta.

Domandate con discrezione al cameriere di non aggiungere delle salse o di servirvele a parte.

 


 

4. Ci sono dei casi in cui la dieta non funziona ?

Si, certamente, ma solamente se non si seguono correttamente i consigli della dieta, cioè si commettono degli sgarri, per esempio se si consuma un succo di frutta nell’arco della giornata e due prodotti lattieri, uno o due bicchieri di vino, una fetta di pane o se si diluiscono i preparati con del latte, ecc.

Sappiate che il regime è efficace anche su persone che soffrono di ipotiroidismo, ma a condizione che sia correttamente seguito.

Post più recenti